Cappelli

E’ arrivato il momento di sfoggiarli!

Il cappello per me è una vera passione, li ho sempre amati fin da piccola e come si dici o lo si ama o lo si odia!! Ma vediamo insieme come scegliere quello giusto, adatto al proprio viso che ci valorizza e ci regala un pizzico di malizia!!

Tra gli accessori è quello in grado di definire e svoltare subito il look: stiamo parlando del cappellomust have trasversale e versatile. Ma per molte di noi la scelta del modello giusto non è proprio semplicissima: per fortuna, la varietà dei modelli proposti permette a ciascuna di trovare il cappello più adatto al proprio viso e al proprio stile personale.

Fondamentale da non sottovalutare la misura. Qualunque sia il modello deve calzare perfettamente, non deve essere ne’ troppo largo ne’ troppo stretto.

La forma del viso: sembrerà un’ovvietà ma spesso ci innamoriamo (e a me capita di frequente) di un modello al primo sguardo senza valutare se effettivamente valorizza il nostro volto. Esistono modelli che donano a tutte e altri più indicati per tipologie e forme ben definite.

Vediamo insieme alcune linee guida per indossare i cappelli con stile. Per prima cosa è bene scegliere il cappello in base alla forma del tuo viso proprio perché, l’obiettivo principale di questo accessorio, è mettere in risalto i lineamenti e addolcire i tratti più duri. Se il tuo viso è squadrato, ad esempio, potresti optare per un basco o per un cappello a falda larga (borsalino, panama o floppy) che non incornici troppo il viso, nascondendo la mascella squadrata. Se il tuo viso è allungato, meglio evitare cappelli che si sviluppino in altezza (come il cilindro o quelli con il pon pon), ma è preferibile scegliere un cappello con visiera o un modello con falda (anche la bombetta alla Sherlock Holmes è una scelta azzeccata e sicuramente non passerai inosservata!). Se, infine, il tuo viso e tondo e regolare, puoi sbizzarrirti come vuoi, ma i cappelli che mettono più in risalto i tuoi tratti facciali dolci e delicati, sono senza dubbio quelli che aderiscono al capo: un beanie (o berretto) in inverno, un cappellino di cotone con visiera in primavera e in estate sono i più adatti per te. 


Cappello floppy e anni 60 

Questo modello ha visto il suo momento di culmine proprio nei favolosi Sixties e tutte le grandi dive del periodo (da Audrey Hepburn a Sophia Loren) ne sfoggiavano almeno uno, sullo schermo e fuori. Si caratterizza per la sua ampia falda modellabile che arriva ad altezza occhi. È un pezzo iconico che dona subito un allure sofisticato e tre chic. 

A CHI STA BENE: Particolarmente adatto ai visi squadrati. Perfetto se il vostro stile è classico e punta su capi senza tempo. 


Il cappello “Fedora” o a tesa larga

Molto simile al “borsalino” è composto da feltro e lana e possiede una falda leggermente più larga (mediamente 7,5 / 8 cm contro i 6 del primo). Dona un tocco misterioso e charmant a tutto il nostro outfit.  

A CHI STA BENE: ai visi più rotondi, larghi e ovali. Cattura subito tutti gli sguardi, se siete particolarmente timide, lasciate perdere.


Il Basco

Il Basco, questo è l’anno del suo grande ritorno, ha una grande storia, berretto di artisti e rivoluzionari. Nasce come copricapo militare è diventato uno degli emblemi di stile delle donne parigine, reso famoso dalle pellicole della Nouvelle Vague. Oltre che copricapo politico e rivoluzionario, il baschetto è anche simbolo del mondo dell’arte. Dagli anni Venti del Novecento si diffuse tra pittori, cantanti, scrittori, star del cinema e bohémien (ora hipster): lo portavano abitualmente Ernest Hemingway, Edith Piaf, Lauren Bacall, Marlene Dietriche, Pablo Picasso. Il basco è uno dei cappelli più famosi e riconoscibili al mondo, tornato di moda più e più volte sempre con un nuovo significato. Grazie allo street style sta vivendo una seconda giovinezza ed è uno dei trend più forti dell’autunno-inverno 2019/20. 

Il basco è un cappello di lana coi bordi che si stringono sul capo e il corpo un po’ floscio, portato spesso inclinato di lato. State attente a come lo indossate mettetelo sempre lateralmente e non troppo schiacciato altrimenti sembra che indossiate una fritta!!! A me capita quando vado di corsa!

A CHI STA BENE: perfetto per visi a cuore e a triangolo. 


Il Berretto o Beanie

In auge negli ultimi anni, è perfetto per i mesi più freddi, quando tenere la testa al caldo è una vera e propria necessità. In morbida lana o fatto di pile (le varianti più cool sono quelle nei toni pastello) dona un tocco urban a qualsiasi outfit. Comodo anche da portare in giro perchè si piega facilemnte nella borsa e non si stropiccia e poi tiene le orecchie al calduccio!

A CHI STA BENE: Va bene per qualsiasi tipo di viso!


Ricordatevi di abbinarci una bella sciarpa come ho fotta io in queste foto completerà subito il vostro look. Buon divertimento a tutte…..

Seguimi anche su istagram mi trovi come: alenotonlymoda

Per acquistare i miei look seguimi su 21 Buttons mi trovi come: alenotonlymoda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: